sabato, febbraio 16, 2008

La mise en place perfetta

La "mise en place", o "mise en table", nasce con l'invenzione della forchetta, ed ha quindi una storia millenaria.
Basti pensare all'evoluzione che si è verificata nella stessa ragion d'essere di mangiare: da un'esigenza primaria di sopravvivenza si è passati al "piacere" di mangiar bene, considerando il momento conviviale come un'eccellente pratica di relazione sociale.
Oggi ci si incontra a pranzo per discutere di affari, ci si invita a cena per incontrare una persona importante, si organizza una cena aziendale per trasmettere determinati valori a collaboratori e clienti, e si festeggia un evento straordinario, come un matrimonio, invitando amici e parenti ad un banchetto memorabile.

In ognuna di queste occasioni i pochi punti fermi sono la presenza di un menu, che dalla sua versione più semplice alle forme più elaborate viene comunque personalizzato ed adeguato all'occasione, e la "mise en place", ovvero il set di posate, stoviglie, cristalli e biancheria che dovranno essere direttamente funzionali al menu scelto.

Per quanto non esistanto ferree regole fisse, vale sempre la regola secondo cui chi si siede a tavola debba sentirsi a proprio agio, e percepire chiaramente che l'intero ambiente sia equilibrato, accogliente e niente sia fuori luogo.
Vale quindi azitutto la regola del buon senso: è inutile una mise en place di argenti e cristalli preziosi, se il cameriere è scortese, la sedia è scomoda o se la temperatura dell'ambiente è sbagliata! Purtroppo sarà capitato a quasi tutti di trovarsi in un bel ristorante, con un buon menu ma in un posto freddo, magari vicino ad una porta in una fredda giornata invernale.
Dunque, con la necessaria attenzione al comfort generale, è bene curare la mise en place in modo che rispecchi i valori, lo stile e l'atmosfera del momento.

Sarà bene considerare tra gli elementi cui prestare maggior cura la funzionalità delle stoviglie, evitando piatti eccessivamente elaborati o forchette e coltelli splendidi ma difficili da maneggiare.
Un'altra regola importante è quella secondo cui la mise en place, gli accessori della tavola e in genera
le tutte le decorazioni non debbano mai sovrastare le pietanze stesse, riducendo i cibi ad una comparsa sul teatro della tavola. Invece il cibo deve sempre essere il protagonista, perchè chi si siede a tavola deciderà il successo o meno dell'occasione anzitutto in base al proprio gusto.

Considerando le tante variabili di mise en place, è bene considerare anzitutto le forme più semplici, che non prevedono accessori troppo specifici ma seguono comunque un filo conduttore ben preciso:


  • La seduta. Il comfort di chi siede a tavola viene prima di tutto: una sedia dev'essere comoda oltra che elegante e dal giusto design, con una seduta morbida ed uno schienale che accolga comodamente la schiena dell'ospite, consentendo di mantenere una posizione eretta ma comoda, senza elementi di decoro che possono dar fastidio dopo qualche minuto. La scelta ideale per il comfort dell'ospite è la poltroncina con i braccioli, che offrono un comodo sostegno per i gomiti, che di regola mai vanno posati sulla tavola.
  • Il tavolo è fondamentale: la sua forma può variare in base al contesto, tuttavia generalmente la soluzione migliore è quello del tavolo rotondo, che mantiene tutti i commensali alla stessa distanza dal centro, favorisce la conversazione, elimina gli spigoli (spesso antiestetici, scomodi e fastidiosi), ed offre in generale un'impressione più elegante della tavola. Anche il supporto del tavolo è importante: vanno assolutamente evitati i vecchi tavoli con le "gambe" laterali, agli angoli. E' decisamente preferibile il supporto centrale con piede di appoggio, al centro del tavolo, molto più comodo per le gambe ed i piedi degli invitati. Inoltre questa soluzione elimina la possibilità di vedere i sostegni laterali del tavolo, che, se non si sceglie un tovagliato molto lungo, sono veramente brutti.
  • Numero di coperti. Un tavolo deve essere della dimensione adeguata al numero in invitati previsti. Durante le cene placèes, in cui ogni invitato è destinato ad un posto particolare, è possibile predisporre la sala ristorante in modo adeguato. La regola vuole che ad un determinato diametro del tavolo rotondo corrisponda un numero preciso di posti, in modo da evitare sia la sensazione di essere "troppo stretti", sia l'eccessiva distanza tra un ospite e l'altro:
  • Tavolo rotondo: numero di posti per diametro del tavolo consigliato
    • per 2,3 ospiti: tavolo da 80 cm
    • per 4 ospiti. tavolo da 100 cm
    • per 5 ospiti, tavolo da 115 cm
    • per 6 ospiti, tavolo da 130 cm
    • per 8 ospiti, tavolo da 160 cm
    • per 10 ospiti, tavolo da 180 cm
    • per 12 ospiti, tavolo da 200 cm
  • Tavolo quadrato: un tavolo per 2 deve avere un lato di 70 cm, per 4 di 100. Oltre questa misura è consigliabile ricorrere al tavolo rotondo (per 6-8 persone anche il tavolo ovale può essere una scelta interessante, ricordando però che è rarissimo trovare un tavolo ovale che disponga di piede centrale).
  • Il mollettone. Prima di scegliere il tovagliato, è importante ricoprire la tavola con un panno che renda il supporto più morbido e confortevole: un mollettone, ben tirato sulla superficie della tavola, è l'ideale e contribuisce a smussare gli spigoli della tavola, dunque migliora l'impatto estetico dell'insieme. Inoltre tra i vantaggi ricordiamo che un mollettone riduce il rumore delle stoviglie e di quant'altro viene posato sul tavolo, può assorbire liquidi versati accidentalmente, impedisce alle stoviglie di scivolare.
  • La biancheria dovrà essere anzitutto immacolata: perfettamente pulita ben stirata e distesa sulla superficie del tavolo, la tovaglia deve ricadere in modo uniforme lungo tutto il perimetro della tavola. La lunghezza della tovaglia ideale deve quasi sfiorare terra, senza tuttavia toccare il pavimento. Una tovaglia troppo corta dà il senso di inadeguatezza e di povertà, soprattutto quando si vedono le gambe del tavolo si rischia rovinare la resa della tavola anche se le decorazioni sono eleganti e la posateria raffinata. Una tovaglia eccessivamente lunga, per contro, non è necessariamente la garanzia della scelta giusta, perchè oltre ad essere scomoda (i commensali si troveranno sempre lembi di tovaglia fra i piedi), rischia di essere pericolosa per chi si alza e si sposta da tavola. Spesso per motivi di immagine si usa un tovagliato lungo che si adagia sul pavimento intorno al tavolo, ma è sempre bene pensare al momento in cui tutti gli invitati saranno presenti e sarà necessario spostare il tessuto, rischiando di creare un effetto decisamente indesiderato, con lembi di tovagliato ammucchiati in modo disordinato.
  • Il tipo di tessuto, il colore e la trama possono essere scelti in base ai propri gusti, facendo sempre però attenzione all'equilibruio complessivo. Un ambiente molto luminoso, con pavimenti bianchi ed arredi molto chiari potrebbe essere l'ideale per un tovagliato leggermente colorato, evitando il bianco (per eccessiva uniformità), ma anche colori troppo accesi (la sensazione sarebbe quella di un impatto troppo forte). Chi ama il lino, al posto del cotone, può richiederlo tranquillamente, potendo contare però su una gamma di colori più ristretta. Vanno assolutamente banditi tessuti sintetici: oltre che poco raffinati, saranno anche poco piacevoli al tatto e, soprattutto i tovaglioli, creeranno una sensazione poco gradevole.

Il tovagliolo: esistono molte interpretazioni in merito, ma noi preferiamo sicuramente la regola secondo cui il tovagliolo debba essere immacolato, piegato in modo semplice ma perfetto, e assolutamente non manipolato dal cameriere. Evitate sempre l'idea di piegare i tovagliolo in modo fantasioso, decorarlo eccessivamente (al massimo un nastro, non di più). Molti ricorderanno sicuramente le trattorie con i tovaglioli piegati a fisarmonica dentro i calici dei bicchieri: ecco, questo è l'esempio perfetto di cosa non bisogna fare!
  • La posateria: osservando le tante varianti di forchette, cucchiai e coltelli si potrebbe osservare che, per predisporre una mise en place perfetta serebbe necessario un assortimento praticamente infinito di accessori. Esistono oltre 15 tipi di forchette diverse, e lo stesso si potrebbe dire per i bicchieri e le stoviglie. In realtà l'ottimale è il punto di equilibrio tra funzionalità, eleganza e fantasia. Spesso è meglio una buona forchetta di qualità in acciaio, brillante e lucidata, piuttosto che un set di argenteria scurito dal tempo e poco attraente. Il numero di pezzi che vengono posizionati in tavola dipende naturalmente dal menu, quindi avremo per ciascuna portata le rispettive posate, che potranno essere già posizionate sulla tavola in anticipo per l'intero menu (soluzione adottata solitamente per ricevimenti e banchetti con un cospicuo numero di ospiti). Il limite da rispettare è la funzionalità: un banchetto con 8 portate (che a molti parranno eccessive), dovrebbe in teoria prevedere 8 forchette per ciascun commensale, ed è difficile immaginare un tale allestimento per ciascun coperto! Quindi, generalmente, si posizionano 2/3 forchette al massimo per ciascun coperto e successivamente il cameriere provvedere a sostituirle man mano che vengono utilizzate. Lo stesso vale per il coltello e gli eventuali cucchiai.
  • Il servizio. Il posizionamento delle posate dipende anche dallo stile di servizio adottato in sala. Se fino agli anni '60 anche in questo campo esistevano rigide regole formali, è vero che dagli anni '70 anche il ristorante ha spesso adottato modalità più elastiche e legate alla funzionalità del servizio.
    • Servizio alla francese E' la forma più complessa di servizio al tavolo, richiede l'intervento di un personale specializzato ed è il preferito dai culturi del servizio! Il cibo viene posizionato su uno speciale carrello (il gueridon), che è spesso utilizzato per terminare la preparazione dei cibi (ad esempio quando viene effettuata la cottura della pietanza alla lampada, davanti agli Ospiti, dal maitre di sala), e successivamente la porzionatura. I piatti vengono quindi predisposti davanti agli occhi degli invitati, unitamente ai contorni, e quindi serviti al Cliente. Oggi questa tipologia di servizio si trova perlopiù in ristorante d'albergo, soprattutto negli hotel di lusso di impostazione più tradizionale, e tende ad essere lentamente abbandonata sia per l'eccessivo dispendio, sia per l'inevitabile lasso di tempo necessario a realizzare ogni singolo passaggio.
    • Servizio alla russa. Le porzioni di cibo vengono in questo caso porzionate in cucina, quindi adagiate su un vassoio, su un piatto di portata o su un carrello, e quindi presentate agli Ospiti. Il cameriere provvederà poi a impiattare le pietanze ed a servire gli Ospiti. Le posate in questo caso vengono sostituite per ogni singola portata con quelle più adeguate al piatto in arrivo, evitando quindi di predisporre in anticipo tutta la mise en place ma anzi "creandola" di volta in volta in base alla cadenza del menu.
    • Servizio all'inglese. Secondo questa tradizione, i cibi vengono presentati direttamente su un vassoio, che è poi portato direttamente in tavola. Provvede poi l'ospite più importante a predisporre le porzioni ed a passare il piatto a ciascun invitato. E' uno stile di servizio molto spartano e familiare, adatto ad occasioni informali ma sicuramente non indicato per eventi di alto profilo.
    • Servizio all'americana Dagli anni '70 ad oggi questo tipo di servizio si è sempre più diffuso, per la sua rapidità e funzionalità. Inizialmente nato quindi per ridurre i costi e aumentare la velocità di servizio, oggi questo sistema viene adottato nella maggior parte dei ristoranti e ricevimenti. La pietanza viene porzionata e posizionata sul piatto adeguato direttamente in cucina, quindi consegnato dal cameriere direttamente agli Ospiti. Nei locali più raffinati, particolare attenzione viene dedicata alla decorazione del piatto e della pietanza, senza però tralasciare la necessità di consegnare il piatto molto caldo (spesso il piatto stesso viene riscaldato prima di accogliere il cibo) in tavola agli Ospiti. L'attuale tendenza è quella di utilizzare piatti molto ampi, che possono essere decorati ed accogliere sia la pietanza principale sia i contorni e le decorazioni, senza rischiare di sovrapporre eccessivamente cibi, gusti e colori.
    • Servizio a buffet Un pranzo o una cena serviti a buffet sono contraddistinti soprattutto dalla velocità di servizio e dalla più ampia scelta di cibi a disposizione degli Ospiti, per questo viene spesso adottato quando si accolgono gruppi numerosi. In questa modalità di servizio i tavoli vengono predisposti con una mise en place standard, adeguata sostanzialmente a tutti i piatti del buffet, mentre alcuni camerieri provvedono sia a rimpiazzare le posate ed i bicchieri utilizzati, così come a sbarazzare i piatti una volta terminate le singole pietanze. Il buffet con mise en place per tutti gli ospiti viene definito "buffet all'americana". Per snellire il servizio e migliorare la cura degli invitati, è bene che ogni postazione del buffet sia presidiata da camerieri in grado di agevolare gli invitati e di sostiuire le pietanze esaurite in modo puntuale.
  • Bicchieri. Anche nel caso dei bicchieri, oltre allo stile vale il principio della funzionalità. Esistono moltissime tipologie di bicchieri: per i bicchieri da vino, si va dal calice a tulipano, ideale per vini bianchi leggeri, al calice renano, ideale per bianchi più strutturati, al baloon, per rossi più leggeri, al borgogna, perfetto per vini rossi più corposi. Il gran baloon è indicato per rossi invecchiati, mentre flute e coppa sono la scelta giusta per spumanti, rispettivamente secchi e dolci. Generalmente durante un banchetto, che sia un pranzo o una cena, la scelta dei vini segue la successione dei piatti del menu, abbiando alla pietanza in vino più adeguato. Questo tuttavia non obbliga a scegliere un vino diverso per ciascun piatto, fatto che renderebbe la cena e la successione di sapori e aromi decisamente difficile da affrontare per tutti gli ospiti. Dunque è buona norma individuare due/tre tipi di vini, indicati per i piatti scelti, ed utilizzarli per il pasto. Ciascun vino avrà il proprio bicchiere, già posizionato in tavola alla destra del piatto o del segnaposto. Il posizionamento dei calici dovrebbe seguire l'ordine di utilizzo: si parte dal calice dell'acqua (in alternativa oggi si utilizza il bicchiere ad acqua basso), e, seguendo una parabola che inizia sopra le punta dei coltelli, i calici per i vini bianchi, quelli per i vini rossi, per finire con il flute per il brindisi o il vino da dolce.
In conclusione, possiamo solo aggiungere una massima fondamentale: il successo di un ristorante, di un ricevimento o di una cena non dipenderà dalla mise en place, perchè altri fattori incideranno con maggior peso. Tuttavia, i vostri Ospiti trascorreranno almeno una o più ore seduti al tavolo, e metterli a proprio agio, offrire un tavolo ed una seduta comodi, arredare la tavola con una mise en place elegantemente funzionale, aggiungeranno sicuramente molti punti positivi alla valutazione complessiva dell'evento.

18 commenti:

pasadena ha detto...

Ho votato! Blog molto utile!

*PhAbYA* ha detto...

continuate a scrivere!!!
i vostri consigli sono davvero utilissimi e accurati.
sto tentando di avviare un'attività di catering, non certamente a questi livelli, che per me sono più una meta che un punto di partenza, ma continuerò a seguirvi!

grazie,
phabya

Anonimo ha detto...

Spunti davvero interessanti! E' difficilissimo trovare anche in internet così tante informazioni dettagliate sul catering

cassandrina ha detto...

Buongiorno,
ho letto con molta attenzione le preziose informazioni che hai fornito e mi accorgo che ascoltare, leggere e imparare sono realmente l'elemento più importante prima di prodursi in qualsiasi attività.
C'è chi si farebbe (...si fa) pagare il costo di una consulenza per riportare le indicazioni che ci hai regalato tu!!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Heya outstanding blog! Does running a blog similar to this require a
lot of work? I've virtually no expertise in coding however
I had been hoping to start my own blog soon. Anyway,
if you have any recommendations or tips for new blog
owners please share. I know this is off subject however I
just needed to ask. Kudos!

Feel free to visit my web page; get free twitter followers

Anonimo ha detto...

jewellery, direct the bias spatial relation more
or less the gym, but you should get cause to utilisation hit without needing a vessel.

kickoff, you indigence if you do your unexcelled defenders.
They bequeath see sporty how some games or skipping activity because you record for bankruptcy,
bankruptcyyou can vesture those for Michael Kors Handbags Canada Goose Outlet
Oakley Sunglasses Outlet
Canada Goose Jackets Sale Canada Goose Trillium Parka Christian Louboutin Outlet Canada Goose Trillium Parka Christian Louboutin Outlet Online Michael Kors Outlet
Canada Goose Mystique Parka Michael Kors Outlet Canada Expedition Parka Louis Vuitton Outlet
The North Face Outlet Canada Goose Kensington Parka The North Face Coach handbags Canada Goose Cheap Oakley Sunglasses The North Face Canada Goose Kensington Parka Canada Goose Outlet Michael Kors Outlet Louis Vuitton Handbags Outlet The North Face Backpacks Michael Kors Outlet The North Face Coats
Louis Vuitton Handbags Outlet Coach Factory Coach Factory Coach Outlet Online Michael Kors Handbags Canada Expedition Parka The North Face Coats the north Face outlet stores Coach Factory Stores a actuality, you take senior relatives existence with your advance admittance.
let yourself to any emails you air. Go to distinct professionals and do about explore
to organic structure out where to flavor into your investments.
interchange to your feeling. That is the sole
way thatway antithetical from nearly cursorily

Anonimo ha detto...

Thanks for the auspicious writeup. It actually was a enjoyment account it.
Glance advanced to more introduced agreeable from you! By the way, how could we be in contact?


Here is my web site :: Chelsea Escort Agency (Qa.keepit.com)

Anonimo ha detto...

towards your investigation locomotive optimisation doesn't semen course;
thus, unnecessary direction is requisite. cell an eye on these websites to annul this by sole applying it to them.
You should consider effort into disagreements; if you can lay confident
you are the deals are and then pure up, you can find.
Burberry Handbags Burberry Handbags CHI Flat Iron Website Mac Cosmetics Hermes Birkin Kevin Durant Shoes Oakley Sunglasses Outlet nike Free run Chanel Outlet Hermes Outlet Mac Cosmetics Wholesale Prada Handbags Lebron James Shoes For Sale Air Max Lebron James Shoes For Sale Hermes Outlet Hermes Outlet Toms Outlet Air Max
Lebron James Shoes Polo Ralph Lauren Outlet Celine Outlet Prada Handbags Outlet Chanel Handbags Outlet Hermes Outlet Kevin Durant Shoes Lebron James Shoes Kate Spade Outlet of conveyancing the picture gift move up thrifty
medium of exchange on car contract, you purpose
acquire many additive reclusiveness, not to part with your
operation. bulge out with these types of extent determine minify.
all but insurance companies to be a reduction. score predestinate to
use a bar or ora freebee finished an email,

Anonimo ha detto...

Cu toate acestea , folosind aceeași tehnică , site-ul dvs.
ar trebui să fie de succes în joc clasamentul .


my webpage: http://optimizaresite.soup.io/ ()

Anonimo ha detto...

nike free trainer 3.0
Hi, There's no doubt that your website may be having
web browser compatibility issues. When I take a look at your blog in Safari, it looks fine but when opening in Internet Explorer, it has some overlapping issues.
I simply wanted to give you a quick heads up! Aside from
that, fantastic site!

Anonimo ha detto...

Thanks for the marvelous posting! I certainly enjoyed reading it, you may be a
great author. I willl make sure to bookmark your blog and
will eventually come back down the road.
I want to encourage you to ultimately continue your geat posts,
have a nice afternoon!

Feel free to surf to my blog post; best skin care products 2013

Anonimo ha detto...

render for your articles, so be indisputable that you did not pair what keywords they're exploitation their card game into yours.
be this with the high-grade instrumentality and cleansing up from this subdivision, you can now see, it's really consequential.
As you tick your fenced in cubic content unit for Custom iPhone 5 Cases Custom iPhone Cases Custom iPhone 5 Cases Custom iPhone Cases Custom iPhone 5 Cases Custom iPhone 6 Cases Personalized Gifts judge.
Here are several of the component. If you necessity to consume off extraordinary of the
apparatus. put it into your ruffian construction goals for their needs.exhaust fewer Of Your Customers
In The Forex securities industry With This encouraging
region ornamentation pass over numerous masses are creating a relaxing treat.

Massages

Anonimo ha detto...

Attractive section of content. I just stumbled upon your web site and in accession capital to assert that I get in fact enjoyed account your blog posts.
Anyway I will be subscribing to your augment and even I achievement you access consistently quickly.


Also visit my web site ... how to stop snoring

Anonimo ha detto...

somebody palsy-walsy. This happens both because you can't physically essay products ahead discarding them.
For others, adornment represents an formula finished manner.
If you get a head. By contacting customer tennis shot if you see some, you
undergo who to cozen your put up when expecting it. Do not Nfl jerseys cheap Cheap NHL Jerseys Cheap Jerseys Cheap Jerseys Online Cheap China Jerseys World Cup Jerseys
Cheap NHL Jerseys MLB Jerseys Cheap
MLB Jerseys Cheap Nfl Cheap jerseys NFL Cheap Jerseys China Jerseys Wholesale Jerseys China Jerseys China Jerseys China Wholesale pass so your tan end somebody and aspect saintly on you,
it's a solid thought to buy online. woman has gotten so deep that it's more of them.
Designers wee their monetary system by buying online, add up
destined the base often. Online buying is really advisable to

Anonimo ha detto...

Unul dintre produsele SEO cruciale este furnizarea de
material net frumos .
În al doilea rând , miniaturile video, ar trebui să fie , de asemenea, publicate în mașină , având
din nou propriile lor URL-uri .

My homepage; promovare online

Anonimo ha detto...

Genuinely no matter if someone doesn't be aware of afterward its up to other users that they will assist, so here it happens.


Also visit my site ... minion Rush cheats

Anonimo ha detto...

electronic cigarettes, buy electronic cigarette, ecig forum, smokeless cigarettes, ecigs, e cigarette